Donne, un’ora di movimento al giorno fa campare fino a 90 anni

Una ricerca olandese dimostra che l’attività fisica regolare e il controllo del peso sono fondamentali per proteggere il cuore e raggiungere età avanzate. L’effetto positivo sarebbe maggiore nelle donne

Donne, un’ora di movimento al giorno fa campare fino a 90 anni

La genetica conta. Eccome se conta, quando si parla di arrivare in salute ad un’età veneranda. Basti pensare che le persone più alte, in genere, tendono ad avere una vita più lunga. Ma se volete proteggere il cuore e campare a lungo, fate in modo che il corpo non si arrotondi troppo per la pancetta e soprattutto muovetevi regolarmente. Il consiglio è valido per tutti, ma diventa quasi un monito per il gentil sesso, visto che l’indice di massa corporea, il parametro che correla peso e altezza, sarebbe particolarmente significativo per definire l’aspettativa di vita nelle donne, più che nei maschi. A rivelarlo, puntando l’indice sull’importanza di una regolare attività fisica ed addirittura correlandone la frequenza con la durata dell’esistenza, è una ricerca davvero interessante condotta in Olanda e pubblicata su Journal of Epidemiology & Community Health. Stando allo studio, un’ora di attività fisica al giorno sarebbe associate alla massima possibilità di sopravvivere fino a 90 anni.  Si tratta solamente di un dato osservazionale e non ci sono precisi rapporti causa-effetto che spieghino questo risultato. In ogni caso l’indagine “dalla parte delle donne” parte dal presupposto che l’aspettativa di vita è normalmente superiore nel sesso femminile in confronto a quello maschile e che a definirla siano diversi fattori, a partire dallo stile di vita fino al particolare contesto ormonale. Per questo i ricercatori dei Paesi Bassi, coordinati da Lloyd Brandts del Dipartimento di Epidemologia dell’Università di Maastricht, sono andati a spulciare i dati del grande Netherlands Cohort Study (NLCS), che prende in esame fin dal 1996 oltre 120.000 persone che in quella data avevano tra i 55 e i 69 anni.

L’analisi dice che occorre muoversi regolarmente

I dati esaminati hanno considerate 7807 persone, (3646 maschi e 4161 donne tra I 68 e I 70 anni che hanno offerto precise informazioni su peso altezza e attività fisica fin da quando avevano vent’anni. Nelle attività sono state comprese diverse forme di movimento, dal giardinaggio fino alle passeggiate con i cani, la marcia, la bicicletta e gli sport a livello amatoriale. In base a queste informazioni, i partecipanti sono stati poi suddivisi in tre gruppi in base al tempo dedicato al movimento: meno di mezz’ora al giorno, tra mezz’ora e un’ora, un’ora e mezza o più. Infine, considerando anche i fattori che potevano avere impatto come fumo e dieta, gli scienziati sono andati a vedere cosa accadeva e quando morivano. Risultato finale: il 16,7 per cento dei maschi e il 34,4 per cento delle donne sono arrivati alla bella quota di 90 anni. Mediamente le donne che hanno raggiunto questo obiettivo pesavano meno rispetto all’inizio dello studio e hanno perso peso rispetto ai vent’anni. In qualche modo conta anche l’altezza: le donne più alte di un metro e 75 avevano il 31 per cento di possibilità in più di campare fino a 90 anni rispetto a quelle sopra il metro e 60. Ma è il movimento la chiave di protezione per chi vuole arrivare alla terza età ed oltre. Chi arrivava a muoversi tra 30 e 60 minuti al giorno aveva il 21 per cento di possibilità in più di raggiungere quota 90 rispetto a chi si muoveva per mezz’ora o meno. Addirittura, l’obiettivo da fissare sarebbe l’ora di movimento quotidiana. secondo i ricercatori olandesi, in questo modo si avrebbero le massime opportunità per raggiungere i 90 anni!

 

(F.M.)