A tavola con il salmone, per la salute e il buonumore

Un buono stato psicologico e le giuste ore di sonno aiutano a mantenere in salute il cuore e le arterie. Il consumo di pesce ricco di Omega 3, come il salmone, favorisce il riposo notturno e allontana i pensieri cupi

A tavola con il salmone, per la salute e il buonumore

A volte anche a tavola possiamo trovare le risposte per mantenere il nostro benessere psicofisico, che si basa su una sana alimentazione, sulla regolare attività fisica e sul controllo del peso. Però non bisogna dimenticare che “mens sana in corpore sano” non è solo un detto latino, ma una regola di vita. Per questo bisogna ricordare che assumere regolarmente pesce ricco di Omega 3, come il salmone, può aiutare a regolare il sonno notturno. Uno studio dell’Università di Oxford pubblicato sul Journal of Sleep Research ha approfondito gli effetti sul sonno degli acidi grassi omega-3, contenuti in gran quantità in alcuni tipi di pesce come il salmone, lo sgombro e le sardine. I ricercatori hanno indagato gli effetti di una dose giornaliera di 600 mg di omega-3, per 16 settimane, su 362 bambini sani dai 7 ai 9 anni. Il 40% di questi bambini presentava dei tipici problemi legati al sonno, come una certa resistenza ad andare a dormire e risvegli continui nel corso della notte. Durante lo studio, i bambini che hanno assunto una dose supplementare di omega-3 dormivano circa un’ora in più ed erano meno soggetti ai risvegli notturni rispetto ai bambini a cui è stato somministrato un placebo.
La ricerca scientifica ha inoltre indagato la relazione tra consumo di pesce grasso ed un buono stato psicologico. Uno studio pubblicato sul FASEB Journal da due professori del Children Hospital Oakland research Institute, identifica Vitamina D e acidi grassi Omega 3 come sostanze in grado di migliorare i sintomi associati a una vasta gamma di disturbi cerebrali, in quanto attori che influenzano sintesi ed azione della serotonina.

La sera, pesce per riposare meglio

Quando ci giriamo tra le lenzuola nella speranza di abbassare le palpebre ed addormentarci, forse non pensiamo che esistono alimenti che possono conciliare il sonno. Uno di questi è il pesce, come per esempio il salmone. Il motivo è semplice. Il salmone è un pesce ricco di acidi grassi Omega-3 e di vitamina D, composti che possono aiutare a prendere sonno perché contribuiscono ad aumentare i livelli di melatonina.

E per aiutare l’umore

Gli acidi grassi Omega-3, inoltre, sono dei veri e propri regolatori naturali del tono dell’umore perché agiscono sulla serotonina, un neurotrasmettitore che migliore l’umore, riduce la stanchezza, l'ansia e l'irritabilità.

Assumiamo le buone abitudini!

Consumare pesce ricco di omega 3, ed in particolare il salmone, almeno 2 volte a settimana, diventa quindi un efficace aiuto per il benessere del nostro corpo e della nostra testa. Per chi non sempre riesce a cucinare pesce fresco, quello in conserva può essere una valida e pratica alternativa perché ne mantiene pressoché inalterate le proprietà nutritive ed è fonte degli stessi nutrienti (proteine nobili e Omega-3) e sali minerali. Quello che può cambiare è però l’apporto di grassi “buoni” grazie all’aggiunta, in quello in conserva, dell’olio di oliva che rappresenta un ulteriore vantaggio per la salute del cuore.