Così si ingrassa

Così si ingrassa

Il tessuto adiposo è fondamentale per il corpo umano, perché permette di disporre di una scorta di energia accumulata nel corpo sotto forma di grasso. Ma perché non si crei un eccesso di peso occorre che i consumi energetici e le reazioni chimiche da essi assicurati siano pari all’introito di calorie. Quando si altera il bilancio tra “entrate” caloriche dell’organismo con gli alimenti e consumi, sotto forma soprattutto di sforzo fisico che necessita della produzione di energia, il corpo tende ad accumulare energia. E lo fa “mantenendola” a disposizione sotto forma di grasso. Il deposito porta infatti al “riempimento” delle cellule adipose con una “goccia” di grasso, che tende ad allargare il volume delle cellule stesse. Quando ciò si verifica si va incontro alla cosiddetta “ipertrofia” cellulare, cioè alla crescita del volume della cellula. Ma se questo “allargamento” non è sufficiente a contenere il grasso di deposito, le cellule tendono a moltiplicarsi, in un processo  che si chiama “iperplasia”. Quando ciò si verifica il numero delle cellule adipose del corpo cresce, ed anche se con un programma di dimagrimento si ottengono i risultati voluti per cui la cellula si “svuota” del suo contenuto lipidico riducendo le proprie dimensioni, rimane comunque un eccesso numerico di cellule adipose. Questo dà ragione della facilità delle “ricadute” quando si riprende a mangiare normalmente, perché i “contenitori” del grasso sono maggiori di quanto dovrebbero. E, se non si provvede a mantenere elevati i consumi calorici, le cellule lipidiche tendono a “riempirsi” nuovamente.